Basi dell’infanzia: dove la prevenzione delle lesioni ai bambini è una parte importante

Basi dell'infanzia: dove la prevenzione delle lesioni ai bambini è una parte importante

Un approccio positivo al benessere dei bambini suggerisce che è fondamentale evitare che i bambini siano feriti e trascurati. Per prevenire efficacemente gli abusi e la criminalità nei confronti dei minori, lo sforzo deve essere multilaterale, non solo per i singoli bambini e le famiglie, ma anche per riconoscere la necessità di concentrarsi sui cambiamenti a livello comunitario.

Alla conferenza IFS 2018 di quest’anno, che è più importante per le famiglie nel 21 ° secolo, non ha presentato al simposio un ripensamento di come apprezziamo i bambini in Australia. Il tema che abbiamo affrontato è stato come la prevenzione degli abusi sui bambini può essere raggiunto attraverso un approccio positivo orientato ai bambini, ” come l’uso da parte dei Centri statunitensi per il controllo delle malattie e la prevenzione essenziali per la struttura infantile (CDC Framework).

La premessa chiave è che le relazioni sicure, 

Stabili, amorevoli e l’ambiente sono essenziali per prevenire la violenza e l’abbandono dei bambini e per garantire che tutti i bambini sfruttino al meglio il loro potenziale.

La premessa chiave è che le relazioni sicure, Per conseguire tale obiettivo è necessario individuare i fattori di rischio da prendere in considerazione, nonché i fattori di protezione o di stimolo da sostenere. E ‘ interessante notare che molti fattori di rischio e di protezione contro le lesioni dei bambini sono fattori simili delle condizioni del bambino, come la povertà, l’abuso di sostanze dei genitori o la malattia mentale che influenzano le capacità dei genitori e la capacità di creare un ambiente sicuro e amorevole per la famiglia. L’obiettivo principale del messaggio è che la comunità in generale si impegni nello sviluppo positivo dei bambini e delle famiglie.

Attualmente, questa fondazione è attuata nel quadro delle controversie in cinque Stati Uniti sulla base di un approccio collettivo al lavoro.

Obiettivi, soddisfare le “basi” dell’infanzia

Secondo la struttura CDC, ci sono quattro obiettivi principali per ottenere “motivi” per L’infanzia in loco:

Obiettivo 1: aumentare la consapevolezza e l’impegno per promuovere relazioni e ambiente sicuri, stabili e favorevoli e la prevenzione della violenza contro i bambini.

A livello comunitario:

leggere visione ” garantire sicurezza, stabilizzato, mantenere le relazioni e l’Ambiente Amichevole” sensibilizzazione a sostegno del concetto di protezione dei bambini dalla crudeltà verso i bambini partner con gli altri per unirsi sulla visione.

A livello comunitario:Scopo 2: Utilizzo dei dati per informare le attività.

Passi per aiutare:

istituire partenariati per la raccolta e la sintesi dei dati pertinenti

effettuare un inventario dei dati esistenti; individuare e colmare le lacune nei dati

utilizzare questi dati per supportare altre attività.

Obiettivo 3: creare condizioni per i bambini sani e le famiglie modificando le leggi e i programmi.

Per garantire un rapporto sicuro, stabile, premuroso e l’ambiente, è possibile: per promuovere la norma sociale che siamo tutti responsabili del benessere dei bambini

promuovere norme sociali positive sui programmi educativi e sul comportamento corretto dei genitori

attuazione di programmi scientifici per genitori ed educatori.

Obiettivo 4: creare le condizioni per i bambini sani e le famiglie attraverso la politica.

Due passi per informare la politica:

Individuare e valutare quali politiche possono avere un impatto positivo sulla vita dei bambini e delle loro famiglie nella società.

Fornire ai politici e ai leader della Comunità informazioni sui benefici si basa sui dati reali della strategia e sulla rigorosa valutazione.

Fonte: base CIB.

Contesto Australiano

Questa è una buona coerenza tra CDC Essentials per L’Infanzia e l’approccio utilizzato in Australia per prevenire la violenza e l’abbandono. Il programma nazionale australiano per la protezione dei bambini per il periodo 2009-2020 ha già una “spina dorsale” sulla quale si potrebbe costruire un programma quadro così positivo.

Questi sono i quadri australiani:

riconosce la necessità di prevenire (non solo interventi precoci e Servizi legali))

sottolinea direttamente la necessità di un’azione basata sulla sanità pubblica

essi considerano l’abuso sui minori come un problema di salute pubblica prevenibile.

Tuttavia, invece di lavorare con i servizi universali e offrire loro un sacco di attività all’interno del ram nazionale – soprattutto nei primi due piani di condivisione sono stati incentrati sui servizi sul posto di lavoro, come gli standard di assistenza domiciliare, e un sostegno più efficace per il passaggio dall’assistenza domiciliare (nell’ambito del primo piano d’azione). Inoltre, sono stati concentrati sul rafforzamento del servizio secondario per le persone che sono a gruppi ad alto rischio, come i servizi di supporto per la famiglia, soprattutto per il futuro, e i loro genitori, che sono molto sensibili, che combina l’alcol e altre droghe, della salute mentale e problemi a casa e la violenza domestica (in conformità con il terzo piano di azione).

Problemi di sanità pubblica

Sebbene l’obiettivo dell’approccio in materia di sanità pubblica menzionato nel quadro nazionale Australiano, le modalità di attuazione e attuazione di tale approccio per ciascuno dei piani d’azione e delle strategie di assistenza non siano sufficienti. E qui una struttura come il CDC può giocare un ruolo.

Alcuni altri problemi includono la necessità:

finanziamento a lungo termine basato sulle migliori pratiche per l’apprendimento delle scienze

il finanziamento si è concentrato sui risultati concreti e sui risultati dell’attività che riflettono i risultati dell’attività delle singole famiglie

finanziamento delle valutazioni lorde

impegno di implementazione cross-portfolio basato sul numero di abitanti, basato su piattaforme di fornitura del servizio universale ( come GPs, дородове / post-partum e altri servizi medici, servizi per l’Infanzia, e naturalmente l’istruzione) – vedi Sanders, Higgins e Prince (2018)

finanziamento di attività di informazione e diffusione su larga scala di campagne di comunicazione.

L’ultimo problema sta nel fatto che, nonostante la prevenzione della violenza domestica in tutte le sue forme, può avere un’influenza positiva su di una strategia mirata, come il programma quadro per la lotta contro l’abuso sessuale dei bambini, è importante che essi sono stati in il era stato accanto a loro, con specifiche strategie per risolvere gli unici fattori di rischio per l’abuso sessuale di minori a famiglie, organizzazioni e comunità.

Ciò dovrebbe includere una considerazione dei fattori, che facilitano la cura e le possibilità della situazione, e l’eliminazione degli ostacoli alla vittima o ai loro figli, e a tutte le altre persone che sono a conoscenza del comportamento di un adulto o di un altro giovane, di parlare, di pensare e di rispondere alle loro preoccupazioni.

Ulteriori informazioni sulla strategia di protezione dei bambini dagli abusi sessuali, si possono trovare sulla pagina per la protezione dei bambini e dei giovani.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *